Vicenza è una città molto graziosa ed interessante da visitare e trovandosi in città ci sono alcuni musei di grande pregio, assolutamente da non perdere.

Di cose da vedere a Vicenza ce ne sono molto ma in questa pagina parleremo di musei e qui di seguito verranno elencati i primi 5 musei, quelli assolutamente da vedere!

Un consiglio. Se vuoi trascorrere un soggiorno a Vicenza e non sai dove alloggiare guarda questa pagina:

Qui

Museo del Risorgimento e della Resistenza

l Museo del Risorgimento e della Resistenza è intimamente legato alla vita morale, culturale ed alle tradizioni della città e del suo territorio, per una serie di motivi ed argomenti che possono essere spiegati dal materiale conservato e dall'ubi­cazione stessa della sede museale. L’Istituto raccoglie infatti memorie di eventi e di personaggi che appartengono alla storia d'Italia e che furono pro­tagonisti nelle vicende storiche della città. E ancora, sul colle Ambellicopoli dove sorge l'edificio di villa Guiccioli, attuale sede del Museo, si svolse l'eroica resistenza del 1848 che vide la popolazione vicentina, impegnata per la difesa della città, in unione con i volontari provenienti da varie regioni della penisola. Le raccolte conservate dal Museo sono quanto mai varie ed interessanti e anche un breve elenco può dare veramente la misura di questa ricchezza; il nucleo principale della documentazione è infatti costituito da pubblicazioni a stampa, periodici, giornali, manoscritti, ritratti, quadri, stampe, diari, bandi e proclami, decreti, atti privati, monete, medaglie e decorazioni, carte geografiche civili e militari, armi bianche e da fuoco, bandiere, oggettistica militare di vario genere. Materiali con i quali non è difficile individuare un filo storico conduttore: i documenti e i cimeli delle raccolte rappresentano infatti un’interessante...

[ Dettagli ]

Museo Naturalistico Archeologico

l Museo naturalistico archeologico di Santa Corona a Vicenza, inaugurato nel 1991, ha sede nel convento e chiostri dell'ex convento dei Domenicani adiacente alla chiesa di Santa Corona, in pieno centro storico. La parte storico-archeologica comprende resti di insediamenti del Paleolitico e del Neolitico. Un settore al piano terra è dedicato ai paleoveneti: vi è esposta in particolare la Stele di Isola Vicentina, con una delle rare iscrizioni in venetico, lamine votive in rame con cortei di uomini e donne e altri ex voto metallici di un santuario dei Paleoveneti, ritrovate negli anni 1960 durante gli scavi in piazzetta S. Giacomo a Vicenza. Lungo il portico del cortile interno è collocata la vasta raccolta di lapidi, cippi, pietre miliari, sarcofaghi di pietra e monumenti della Vicetia romana, provenienti in particolare dalla zona cimiteriale che si estendeva presso la Basilica dei Santi Felice e Fortunato, nel cui cortile si conservano altri sepolcri ed è stato allestito un piccolo Antiquarium. La Basilica infatti sorge lungo la via Postumia alle porte della città. All'interno una sala è dedicata alle decorazioni marmoree e alle statue di Augusto e della dinastia giulio-claudia che ornavano il teatro romano detto Berga, di cui restano solo le fondazioni, coperte da altri edifici. Al piano terra vi sono resti di anfore, foto del criptoportico ritrovato in centro città nei pressi dell'attuale Duomo...

[ Dettagli ]

Museo Diocesano

Il Museo Diocesano Pietro Giacomo Nonis è tra i più giovani musei di Vicenza, situato nel “cuore sacro” della città, la piazza del Duomo, che raccoglie varie e suggestive architetture: Promosso dal Vescovo Pietro G. Nonis e inaugurato dall’arcivescovo Cesare Nosiglia, è nato nel 2005: al suo interno sono alcune delle opere più preziose e significative del percorso storico, artistico e culturale della Chiesa vicentina.Il Museo Diocesano gestisce anche gli accessi all’area Archeologica della Cattedrale. Il Museo è allestito all’interno degli ampi spazi del Palazzo Vescovile, abbina un’architettura antica a un allestimento contemporaneo, raccoglie e racconta oltre duemila anni di arte sacra vicentina, offrendo un percorso storico e artistico diviso in aree tematiche che si sviluppa dall’età romana e paleocristiana fino all’età contemporanea.  La struttura del museo occupa una superficie di 1390 m2articolata su quattro piani di cui fanno parte un’area interrata e il piano attico dell’edificio. All’ingresso si trovano la reception, l’area informativa, ilbook-shop, il guardaroba, gli uffici Direzione e Segreteria, il Centro di Documentazione e Catalogo nonché le sale dedicate ai Santi Patroni, ai paramenti sacri, alle testimonianze del Primo cristianesimo al XIII secolo, della tradizione manoscritta. Dal piano terra il visitatore può accedere al piano interrato dove trovano posto alcune donazioni -tra cui una caleidoscopica collezione di minerali lavorati in forma sferica- e dove sono visibili...

[ Dettagli ]

Museo del Gioiello

Museo del gioiello a vicenza

[ Dettagli ]

Museo civico di Palazzo Chiericati

Dal 1855 Palazzo Chiericati è la sede storica del Museo Civico, che conserva ed espone più di 35 mila opere tra dipinti, sculture, grafica, giocattoli e arti applicate dal XIII al XX secolo.Il palazzo è stato progettato nel 1550 da Andrea Palladio per Girolamo Chiericati, ed è stato completato alla fine del secolo XVII. Il Comune di Vicenza lo acquisì nel 1839, con l’intenzione di raccogliervi le civiche collezioni d’arte. Restaurato e ampliato dagli architetti Berti e Miglioranza, il Museo civico fu inaugurato il 18 agosto del 1855. All’interno del palazzo si possono ancora ammirare le importanti decorazioni ad affresco del XVI e XVII secolo realizzate da Brusasorzi, Zelotti, Menarola, Cittadella.Il piano interrato, riaperto nell’ottobre 2012, ha riportato alla luce le fondamenta delle antiche “casette Chiericati” risalenti al XIV e XV secolo, oltre agli ambienti un tempo dedicati alla servitù come le cucine e le cantine, dove ancora oggi si vedono il camino, il pozzo, la scala delle botti e la roggia del Collo.Al Museo civico di Palazzo Chiericati sono in corso importanti lavori di restauro e riallestimento, pertanto non tutte le opere sono esposte. Il percorso espositivo attualmente aperto al pubblico comprende opere dal medioevo al barocco.Apre il percorso la grande sala con...

[ Dettagli ]